Tante novità in occasione della Settimana della Mobilità Sostenibile di Cagliari

Cagliari è una città che diventa sempre più sostenibile dal punto di vista della mobilità. A ribadire questo nuovo modo di concepire i trasporti è stata la Settimana della Mobilità Sostenibile che si è svolta dal 16 al 22 settembre nei  17 comuni dell’area metropolitana di Cagliari.

Tanti gli incontri e i convegni che hanno messo al centro dei lavori le tre forme di mobilità privilegiata: elettrica, condivisa ed intelligente. Insomma il modo di muoversi nella città del futuro. I protagonisti assoluti della Mobility Week cagliaritana sono stati sicuramente i mezzi di trasporto pubblico e il bike sharing.

CTM che si occupa del Trasporto Pubblico Locale dell’area metropolitana di Cagliari ha annunciato diverse novità tra cui l’introduzione di autobus aggiuntivi . Per ora, infatti, il CTM si occupa del trasporto pubblico in 8 comuni su 17 e il servizio si appresta ad essere potenziato secondo le esigenze dei propri utenti. Inoltre è stata annunciata una nuova funzionalità per l’applicazione BusFinder rivolta agli utenti non vedenti. BusFinder è l’applicazione del CTM, sviluppata dal team di GreenShare, che consente di conoscere in tempo reale gli orari degli autobus, i percorsi e permette di acquistare i biglietti comodamente dal proprio smartphone.

busfinder

Per la prima volta in Italia, Busfinder nella nuova release si avvale dell’Assistente virtuale e della prenotazione automatizzata della fermata da parte degli utenti non vedenti. L’idea è nata in collaborazione con l’Unione Italiana Ciechi. Questa nuova funzionalità risolve infatti la problematica degli utenti non vedenti che non riuscivano a sapere su quale autobus salire ed erano costretti a chiedere all’autista o alle persone presenti alla fermata.

Altra novità sarà il servizio di Bike Sharing gestito da CTM in collaborazione con Playcar. Le strade della città di Cagliari diventeranno sempre più sostenibili con l’introduzione di corsie preferenziali per autobus e piste ciclabili. Le corsie preferenziali sono state individuate in viale Sant’Avendrace, viale Trieste, via XX settembre, via Sonnino, via Paoli, via San Benedetto, viale Marconi, via Bacaredda e viale Ciusa, viale Diaz  e via della Pineta.  Le piste ciclabili: via Dante, via Roma, viale Trieste e via San Lucifero.

bike-share-1773477_960_720

Tutte queste misure sono indispensabili per ridurre l’inquinamento e il numero elevato di automobili che ogni giorno entrano nell’hinterland cittadino.

Il team di GreenShare, che lavora ogni giorno per trovare soluzioni valide per la mobilità sostenibile, non può che essere felice di questa svolta.

E voi cosa ne pensate? Vi aspettiamo nei commenti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*